09 maggio 2017

Occhio al sole!

Secondo i dati della Commissione Difesa Vista solo il 24% degli italiani ritiene che gli occhiali da sole siano un metodo di prevenzione dei problemi della vista. Eppure gli occhi possono essere danneggiati dall’esposizione ai raggi UV, che ne riduce la trasparenza e provoca danni che possono aggravarsi con l’età.

Per evitarli è importante indossare occhiali e lenti di qualità!

Ecco le risposte a alcune domande frequenti, per fare chiarezza sui comportamenti preventivi per una buona visione, per bambini e adulti.

  1. Quando bisogna proteggere i propri occhi?
    Bisogna proteggere gli occhi in tutte le situazioni di esposizione ai raggi ultravioletti e quando ci si trova in luoghi con molto riverbero, come spiagge o piste da sci.
  1. Quali radiazioni solari sono più nocive?
    I fotoni visibili “violetti e blu”, insieme ai raggi UVA sono pericolosi soprattutto per la retina, mentre il cristallino e la cornea sono particolarmente sensibili ai raggi UVC.
  1. Esistono lenti da sole specifiche per chi ha difetti di vista?
    Sì: anche le lenti da sole possono essere graduate e progressive. Inoltre, per i miopi è preferibile il colore marrone, mentre per gli ipermetropi è meglio il grigio-verde.
  1. Come si possono prevenire i disturbi oculari causati dai raggi solari?
    È fondamentale proteggere gli occhi mettendo occhiali scuri dotati di filtri a norma di legge.
  1. Come scegliere gli occhiali giusti?
    Proprio come le creme solari, anche gli occhiali devono avere un filtro per gli UV, indicato per legge sul libretto con un numero che va da 1 a 5. Acquistate gli occhiali in centri ottici qualificati, che potranno suggerirvi la scelta più consona alle vostre esigenze, e evitate quelli contraffatti. L’occhiale deve adattarsi al vostro fototipo, alle caratteristiche dei vostri occhi e all’utilizzo che ne fate: quelli per tutti i giorni, per guidare o andare al lavoro, hanno caratteristiche diverse da quelli che usiamo per fare sport (sci, vela, corsa, nuoto, ciclismo…) o altre attività che richiedono particolare protezione. La montatura deve essere ben aderente alla radice del naso e le lenti dovrebbero essere un po’ arcuate e ampie, arrivando sopra il sopracciglio, in modo da proteggere bene anche dai raggi laterali.
  1. Gli occhiali vanno indossati anche in giornate nuvolose o all’ombra?
    Sì. È importante indossare gli occhiali anche all’ombra, perché i raggi solari, specialmente in spiaggia, sulla neve o in prossimità di altre superfici riflettenti, risultano dannosi anche se riflessi. Anche il cielo nuvoloso lascia passare il 70% dei raggi UV, creando un irraggiamento solo parzialmente filtrato e relativamente meno intenso ma più disomogeneo e quindi più fastidioso.
  1. Anche l’alimentazione incide sulla vista?
    Certamente. È possibile ridurre lo stress ossidativo e proteggere le cellule della retina consumando molta frutta (soprattutto arance, kiwi e albicocche), verdura (peperoni, pomodori, carote, vegetali a foglia verde come lattuga e spinaci) e seguendo una dieta povera di grassi. Mangiare molto pesce fornisce omega-3 e omega-6, acidi grassi che hanno un effetto protettivo sulla macula. Infine, bere molta acqua evita la disidratazione e il conseguente aumento della presenza delle cosiddette “mosche volanti”, addensamenti proteici sospesi all’interno dell’occhio, innocui ma molto fastidiosi specialmente quando lo sfondo è chiaro.
Articoli correlati
Ultimi articoli